Test Disturbo Ossessivo Compulsivo

Cosa Misura il Test del Disturbo Ossessivo Compulsivo

Il test del disturbo ossessivo compulsivo misura la possibile presenza di un disturbo ossessivo compulsivo negli adulti. Il test composto è da 21 affermazioni che permettono di valutare lo stress e il disagio creato da determinati comportamenti messi in atto durante l'ultimo mese in individui di età pari o superiore a 18 anni. Il test consente anche di verificare i cambiamenti nel tempo della gravità del disturbo ossessivo compulsivo (remissione o aumento dei sintomi). Punteggi che risultano costantemente elevati su un particolare comportamento possono indicare aree significative e problematiche per la persona che eventualmente richiedono un ulteriore trattamento o un follow-up. Per una corretta diagnosi i risultati del test vanno sempre valutati, giudicati e approfonditi in un colloquio clinico da un professionista della salute mentale (psicologo, psicoterapeuta o psichiatra).

Disturbo Ossessivo Compulsivo: Test di Autovalutazione

Il disturbo ossessivo compulsivo (DOC) è un disturbo nel quale le persone hanno credenze, pensieri o sensazioni ricorrenti e indesiderate (ossessioni) che le spingono mettere in atto comportamenti ripetitivi (compulsioni). In base al tempo ad essi dedicato, i comportamenti ripetitivi, come lavarsi le mani, controllare le cose o pulire, possono interferire in modo significativo con le attività quotidiane e le interazioni sociali di una persona (da valutare con il Test Disturbo Ossessivo Compulsivo) . Molte persone hanno pensieri che provocano ansia o comportamenti ripetitivi. Tuttavia, questi pensieri e comportamenti generalmente non interferiscono con la vita quotidiana. Nelle persone con una diagnosi di disturbo ossessivo compulsivo, i pensieri sono persistenti e i comportamenti sono molto rigidi. Non eseguire questi comportamenti provoca comunemente grande angoscia. Molte persone con DOC sanno che le loro ossessioni non sono realistiche; altre persone pensano che queste, invece, potrebbero essere vere (intuizione limitata). Comunque, anche se le persone considerano le loro ossessioni non realistiche queste hanno molta difficoltà a liberarsi dai pensieri ossessivi o a fermare le azioni compulsive.

TEST PSICOLOGICI DISTURBI PSICHICI

Interpretazione dei punteggi del test

Il test del disturbo ossessivo compulsivo è composto da 18 affermazioni, da valutare in relazione allo stress e al disagio creato  nell'ultimo mese:

Moltissimo = 4;

Molto = 3 ;

Abbastanza = 2;

Un poco = 1;

Per niente = 0.

Il punteggio totale del test è compreso tra 0 e 72: Un punteggio superiore a 21 indica la possibile presenza di un disturbo ossessivo compulsivo. Un punteggio tra 18 e 20 compresi richiede attenzione sulla possibilità di uno sviluppo futuro del disturbo. Un punteggio inferiore a 18 indica la non presenza del disturbo. 

*Dichiarazione di responsabilità: Il risultato del test del disturbo ossessivo compulsivo ha solo uno scopo informativo e non può sostituire una valutazione completa da parte di un professionista psicologo,psicoterapeuta o psichiatra; la valutazione dovrebbe essere utilizzata solo come guida indicativa per comprendere il tuo livello di fobia sociale. Il test non ha valore diagnostico.

Autore articolo: Prof. Massimo Continisio: Psicologo e Psicoterapeuta

Bibliografia:

American Psychiatric Association. Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders. 5th ed. Arlingon, VA: American Psychiatric Publishing. 2013.

Antony, M. M., Downie, F., & Swinson, R. P. (1998). Diagnostic issues and epidemiology in obsessive-compulsive disorder. In R. P. Antony, S. Rachman & M. A. Richter 23 (Eds.), Obsessive-compulsive disorder. Theory, research, and treatment (pp. 3-32). New York: Guilford Press.

EB Foa, Huppert JD, S Leiberg, G Hajcak, R Langner, et al. The Obsessive Compulsive Inventory: Development and validation of a short version. Psych Assmt (2002) 14, 485-496.

Abramowitz, J. S., McKay, D., & Storch, E. (2017). The Wiley Handbook of Obsessive Compulsive Disorders. Wiley-Blackwell